Classical Pugilism e Irish Bare Knuckle Boxing

Classical Pugilism e Irish Bare Knuckle Boxing

Classical Pugilism e Irish Bare Knuckle Boxing

Classical Pugilism e Irish Bare Knuckle BoxingSpesso tra le mail che la nostra associazione riceve, alcune dimostrano la confusione che imperversa nel mondo del pugilato a mani nude.
Bkb Italia limita al momento la sua pratica al solo Classical Pugilism, coprendo gli svariati periodi e i diversi regolamenti che hanno come nota più evidente la progressiva esclusione della fase lottatoria. L'esclusione della fase lottatoria succitata é una delle differenze più evidenti che il Pugilism dei primordi e il bkb di matrice Irish Gipsy hanno. I due fenomeni hanno sicuramente origine comune, storicamente sappiamo infatti che l'alba del Pugilism di matrice anglosassone così come quella del pugilato dei travellers irlandesi risale al 1700.
Sappiamo inoltre che l'Irlanda ha regalato molti campioni  a questo sport.
Il Pugilism classico da arte marziale, a sanguinoso evento duellistico, si é evoluto nel moderno sport che conosciamo, mentre il pugilato dei travellers é rimasto sospeso da un punto di vista del regolamento tra le London Prize Ring Rules e le Queensberry Rules. Come nelle London Rules l'incontro viene disputato a mani nude, permettendo ancora di colpire a pugno chiuso,di avambraccio e di palmo, ma a differenza di questo set di regole e similmente alle Queensberry Rules sono proibite prese di lotta e proiezioni.
L'arsenale tecnico più completo che non vietava in maniera esplicita prese per i capelli, calci (in linea bassa con le scarpe tacchettate), testate e altre tecniche pericolose e sleali cadrà in disuso con la sostituzione delle Broughton Rules (area di studio dove Bkb Italia concentra i suoi sforzi) da parte delle London Price Ring Rules.
Se da un lato le scommesse sono cosa comune ad entrambe le versioni, bisogna ammettere che il Fair Play dei travellers é di assoluto rilievo, permettendo  loro di dirimere controversie fra diversi clan (o i membri di uno stesso clan) in maniera "cavalleresca" e non eccessivamente sanguinosa.
Irish Bare Knuckle
Da un punto meramente tecnico, pur essendo presente qualche colpo sporco, negli odierni match fra Gipsy assistiamo sostanzialmente ad un match di pugilato moderno: niente grappling, niente prese per i capelli, nessuna proiezione, guardie corte, poche parate a favore delle schivate e pugni tirati con pronazione della mano e molta flessotorsione come nella boxe sportiva.
Altra cosa da notare è che, come nella boxe moderna, il bersaglio principale dei travellers è il volto, quando nel pugilism di era Broughton una delle zone preferite per il K.O. era la bocca dello stomaco chiamata "mark". Tornando al discorso delle guardie bisogna notare come queste si siano accorciate con l'escusione della lotta, permettendo sia ai Gipsy che ai pugili moderni di sviluppare il repertorio di colpi a corta distanza noto come in-fighting. Nel Pugilism di matrice Broughton, il combattimento ravvicinato sfociava in un match lottatorio che alternava prese, immobilizzazioni con percussioni, a proiezioni e potrebbe per questo ricordare più lo stile di lottatori di MMA alla Randy Couture, ovviamente escludendo la fase a terra assente nel Pugilism, ma presente negli stage fighting che precedettero l'avvento delle Broughton Rules.

È per questo, che pur avendo enorme ammirazione per gli Irish travellers, il loro coraggio e la loro arte, ci teniamo a sottolineare che quanto si vede su youtube  ( vi rimando a bellissimi documentari come Knuckle) é molto diverso da quelle che sono le tecniche, le strategie e il repertorio tipico del Pugilism classico. Rimangono inalterate l'assenza dei guantoni, la tenacia e il cuore di chi si cimentava e si cimenta tuttora in un incontro a nocche nude.

Fin

Bkb Staff

If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

About the author: BKB STAFF

Leave a Reply

Your email address will not be published.